• News & Media
  • >
  • Come funziona il mercato libero dell'energia

Come funziona il mercato libero dell'energia

05/05/2021

Come funziona il mercato libero dell'energia    

Il mercato libero dell’energia prevede la libera concorrenza tra gli operatori del settore, in questo modo ogni compagnia può mettere a disposizione le proprie offerte per la luce e il gas. A differenza del mercato tutelato, in cui le tariffe sono le stesse per tutti i fornitori e definite dall’Autorità, in quello libero si possono trovare proposte molto diverse tra loro.

Per i consumatori il mercato libero garantisce una serie di vantaggi, in quanto è possibile scegliere la fornitura più adatta alle proprie esigenze, inoltre fra poco questo sistema diventerà obbligatorio per tutti. Scopriamo come funziona il mercato libero dell’energia elettrica e del gas e quali sono i benefici per risparmiare sulle bollette di luce e gas.

Mercato libero obbligatorio: la scadenza del mercato tutelato

Dopo l’ultimo rinvio il governo ha confermato con il decreto Milleproroghe 2021 il passaggio definitivo al mercato libero dell’energia elettrica e del gas, con la cessazione del mercato tutelato. In particolare, con la nuova proroga l’obbligo di attivare una fornitura energetica nel mercato libero scatterà a gennaio 2023, in quanto il regime tutelato sarà soppresso, quindi dopo tale data non sarà più possibile scegliere tra mercato libero o tutelato.

Questa misura si applica per tutte le utenze domestiche, infatti per le imprese la transizione è già iniziata il primo gennaio 2021 per quanto riguarda le forniture di energia elettrica. In ambito residenziale ci vorrà ancora un po’ di tempo, per questo motivo è importante capire le regole del mercato libero e sapere come approfittare delle opportunità disponibili per risparmiare.

Cos’è il mercato libero dell’energia e come funziona

Il mercato libero dell’energia è un settore liberalizzato in cui ogni operatore autorizzato può offrire forniture di luce e gas senza i vincoli imposti da ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente. In questo modo ogni persona può scegliere il servizio più conveniente, valutando le proposte dei fornitori e sottoscrivendo il contratto più in linea con le proprie necessità.

Al momento questa decisione rimane facoltativa, infatti è ancora possibile rimanere nel mercato tutelato, dopodiché da gennaio 2023 sarà obbligatorio scegliere un’offerta nel mercato libero dell’energia elettrica e del gas. La differenza principale è legata al prezzo dell’energia, il quale viene stabilito dalle compagnie in modo autonomo, con la possibilità di trovare tante offerte differenti tra di loro.

Altri costi del servizio, invece, non cambiano e sono uguali per tutti i fornitori, infatti dipendono dal mercato elettrico e non dai fornitori. Si tratta in particolare delle spese per il trasporto, gli oneri di sistema e la gestione del contatore, le quali vengono definite da ARERA, mentre ogni fornitore può offrire costi diversi per la materia energia.

Quali sono i vantaggi del mercato libero luce e gas

Il passaggio al mercato libero dell’energia garantisce una serie di vantaggi importanti per i consumatori, tra cui quelli principali sono:

  • tariffe più convenienti;
  • offerte personalizzate;
  • nessun costo aggiuntivo;
  • ampia gamma di soluzioni diverse;
  • possibilità di risparmio;
  • scelta di forniture green e smart.

Con le offerte del mercato è possibile ottenere un risparmio considerevole sulla bolletta di luce e gas, in quanto la libera concorrenza mantiene basse le tariffe, con la possibilità di scegliere un forniture unico per entrambe le utenze. Inoltre, il passaggio dal mercato tutelato a quello libero è gratuito, senza nessun costo aggiuntivo né interruzioni della fornitura energetica.

Un altro aspetto da non sottovalutare sono le proposte personalizzate, con alcuni operatori che offrono soluzioni su misura in base alle proprie esigenze. Si tratta ad esempio di offerte monorarie per usare l’energia elettrica in qualsiasi momento della giornata pagando sempre lo stesso prezzo, oppure tariffe biorarie per pagare di meno se si consuma nelle fasce orarie elettriche più convenienti.

Lo stesso vale per le offerte a prezzo bloccato o indicizzato, per poter scegliere liberamente la fornitura migliore a seconda del proprio consumo di energia. Alcuni operatori del mercato libero propongono anche forniture green da fonti rinnovabili, un’opzione importante per supportare l’energia sostenibile e rendere la propria casa più ecologica.

Le forniture green e smart di Pulsee per il mercato libero

Con Pulsee è possibile scegliere forniture luce e gas green e smart, per passare al mercato libero dell’energia in modo conveniente e prendere una decisione socialmente responsabile. Le offerte energetiche Pulsee si possono gestire online in modo 100% digitale, basta usare l’app per Android e iOS oppure attraverso l’area riservata all’interno del portale.

Inoltre, è possibile usufruire di tantissimi servizi aggiuntivi con cui personalizzare la fornitura. Ad esempio, si può attivare il servizio Cost Sharing per dividere la bolletta con i vari coinquilini, oppure partecipare al programma My Green Energy, con il quale promuovere uno stile di vita più sostenibile per azzerare la propria carbon footprint, scegliere la fonte di energia verde della fornitura e certificare i consumi puliti da biogas.