Artboard 112 copy 55
Come Pulsee Luce e Gas siamo un soggetto terzo del tutto estraneo al servizio di streaming online denominato Pulsler. Avvisiamo che pertanto non potremo dare seguito ad eventuali segnalazioni e/o richieste. Clicca per approfondire. >>
ico-close
  • News & Media
  • >
  • Quanto sei sostenibile? Ecco alcuni trucchi per rendere le tue abitudini più green

Quanto sei sostenibile? Ecco alcuni trucchi per rendere le tue abitudini più green

22/01/2024

Quanto sei sostenibile? Ecco alcuni trucchi per rendere le tue abitudini più green

Ogni volta che lasciamo scorrere l’acqua mentre laviamo i denti, che illuminiamo una stanza inutilmente, o quando anziché indossare un maglione più pesante aumentiamo la temperatura del termosifone, stiamo compiendo una scelta poco o meno sostenibile. Lo stesso accade quando aderiamo a determinate abitudini alimentari, come una dieta ricca di carne, e acquistiamo cibo per noi e per la nostra famiglia, optando per esempio per molti alimenti di esportazione, compriamo i nostri abiti, scegliamo il mezzo con cui spostarci quotidianamente o con cui viaggiare.

Quelle elencate sopra sono solo alcune delle 35.000 decisioni che una persona in media compie durante la propria giornata, come indica lo studio condotto da Eva Krockow, docente all'Università di Leicester, UK. Di questa enorme quantità, ogni singola scelta contribuisce – alcune più e altre meno – a rendere il nostro stile di vita più o meno dannoso per l’ambiente circostante e per noi stessi e per la nostra salute.

Scopri quanto sei sostenibile

L’app per capire quando sei sostenibile

Ma come possiamo intuire la nostra condotta? E, se si rivela negativa per il Pianeta, a quali delle nostre abitudini dobbiamo dare una svolta?

Per dare una risposta a queste domande, 13 partner di otto nazioni europee – Estonia, Finlandia, Germania, Grecia, Italia, Portogallo, Slovenia e Turchia – hanno dato vita al progetto Horizon PSLifestyle “Co-Creating Positive and Sustainable Lifestyle Tool with and for European Citizens”. Si tratta di una web-app, PS Lifestyle, che mira a sensibilizzare sullo stretto rapporto che intercorre tra i problemi climatici e le azioni individuali di ognuno di noi. All’interno della piattaforma è possibile mettersi alla prova con il test sugli stili di vita, il quale permetterà a chiunque di analizzare le proprie scelte quotidiane e, successivamente, ottenere consigli personalizzati su come renderle sostenibili.

In base ai suggerimenti forniti dalla piattaforma è possibile creare un vero e proprio piano di sostenibilità quotidiana personale, in cui vengono proposte all’utente le alternative sostenibili alle azioni che svolge quotidianamente. A queste attività è associato anche un monitoraggio dei progressi, in modo tale che ognuno possa vedere concretamente la trasformazione delle proprie abitudini, da dannose per l’ambiente a sostenibili.

Ma il valore di questo progetto risiede anche nel suo intento politico e sociale. Le risposte date dalle persone che provano il tool confluiranno in modo anonimo in un data set, il quale aiuterà ricercatori e responsabili delle politiche ambientali ad avviare iniziative favorevoli alla diffusione di comportamenti sostenibili.

Ecco come ognuno di noi può avere uno stile di vita sostenibile

Le abitudini quotidiane sono frutto di azioni ripetitive che creano percorsi neurali nella mente di ognuno di noi e che, a loro volta, guidano le persone ad agire in modo automatico e veloce. Purtroppo non sempre è possibile sradicare dall’origine questi gesti involontari e quindi – bisogna ammetterlo – dare una svolta eco-sostenibile al nostro stile di vita può risultare spesso difficoltoso. Tuttavia, esistono alcuni accorgimenti che aiutano a trasformare le proprie abitudini a favore dell’ambiente, a partire da piccoli passi che si legano alla propria identità.

Scopri quanto sei sostenibile

Iniziare lentamente, a piccoli passi

Iniziare da piccole pratiche green e abbinarle alla propria identità è la chiave giusta. Per esempio, per gli amanti di caffè, tisane e the, portare la propria tazza riutilizzabile al lavoro è un ottimo modo per ridurre i rifiuti di plastica monouso. Ma anche gli spostamenti è meglio farli in modo sostenibile: preferire il bus elettrico, la bicicletta, il monopattino elettrico o l’e-scooter consente di viaggiare a zero emissioni di Co2.

Inoltre, un trucco per facilitare queste azioni ecologiche è fissare dei reminder sul proprio smartphone oppure applicare post-it in luoghi strategici della casa e negli ambienti abitualmente frequentati.

Creare un ambiente sostenibile e rimuovere gli ostacoli

Per uno stile di vita sostenibile, è necessario identificare ed eliminare gli ostacoli che impediscono di fare scelte consapevoli. Per fare un piccolo esempio: se l’obiettivo è quello di utilizzare sempre contenitori e oggetti riutilizzabili eliminando totalmente il monouso, pellicole di plastica o alluminio, tovaglioli di carta e così via, è bene non disporre tali strumenti in fondo ai cassetti della credenza, ma posizionarli piuttosto davanti rispetto a tutto il resto. Ma anche piccole azioni come ottimizzare l'illuminazione naturale riducendo l'uso di luci artificiali durante il giorno, le quali si possono alimentare con lampadine LED a basso consumo energetico.

Un ulteriore passo avanti a livello di sostenibilità abitativa si può fare adottando sistemi di gestione energetica, come termostati intelligenti, che contribuiscono a una maggiore efficienza energetica. Per ridurre il consumo di acqua, invece, si possono installare dei rubinetti a basso flusso e, in generale, utilizzare in modo consapevole l’acqua, riducendo così la propria water footprint.

Abbinare le abitudini sostenibili alla propria passione

Un modo efficace per applicare facilmente le azioni sostenibili è allinearle alle proprie passioni. Coloro che amano lo sport o le attività all'aria aperta, ad esempio, potrebbero praticare il plogging, ossia la raccolta dei rifiuti urbani durante il jogging o altri sport.

Per gli amanti del giardinaggio, una buona abitudine sostenibile è quella di concimare le proprie piante con il compost autoprodotto tramite i rifiuti organici domestici. Utilizzare il compost, infatti, arricchisce il terreno con nutrienti naturali, elimina l’uso di concimi chimici e rappresenta anche una pratica di economia circolare, poiché i rifiuti organici vengono trasformati in un nutriente per le piante. Inoltre, decorare la della propria casa con delle piante da interno è utile per migliorare la qualità dell'aria e mantenere un ambiente più fresco riducendo la necessità di aria condizionata.

Infine, può aiutare anche ascoltare i podcast o i propri artisti preferiti come sottofondo mentre si fanno azioni sostenibili semplici, come differenziare la spazzatura, rammendare un calzino rotto anziché gettarlo o preparare il pranzo al sacco per poi inserirlo dentro un contenitore riutilizzabile. Tale associazione mentale può incentivare ognuno di noi ad abbandonare le cattive abitudini a favore delle buone.

Applicare la gamification alle pratiche green

Introdurre la gamification alle abitudini sostenibili è forse il modo più efficace per realizzare i propri obiettivi di sostenibilità, poiché aumenta il grado di coinvolgimento e rende l’esperienza più divertente. Come fare? Prima di tutto, è indispensabile creare un sistema di punteggio assegnando così dei punti – ad esempio da 1 a 10 – a ogni azione positiva, fissandosi anche dei traguardi intermedi, ad esempio ogni 50 punti. Oltre a ciò è bene stabilire anche delle penalità, così da disincentivare le azioni poco sostenibili.

Scopri quanto sei sostenibile

AWorld: la piattaforma di gamification per i propri obiettivi sostenibili

È noto che applicare la gamification alla propria quotidianità per raggiungere scopi personali o studiare e memorizzare meglio conoscenze, lingue o nozioni, è di estrema utilità. Questa pratica prende il nome di Game-Based Learning, cioè l’apprendimento attraverso l’uso di giochi o videogiochi per raggiungere un obiettivo educativo.

È ciò a cui si è ispirata Pulsee Luce e Gas con i servizi della piattaforma AWorld, che supporta la campagna globale contro il cambiamento climatico ActNow delle Nazioni Unite. La startup – disponibile all’interno dell’app Pulsee – ha lo scopo di guidare e incentivare le persone a vivere in maniera sempre più sostenibile: gli utenti possono partecipare ad alcune sfide sui comportamenti sostenibili, guadagnando punti e ricevendo premi in base ai propri “traguardi sostenibili”. Inoltre, visti i lunghi periodi estivi di siccità, utilizzando l’app Pulsee integrata con i servizi AWorld è possibile calcolare la propria carbon footprint e mettersi alla prova con il percorso L'importanza dell'acqua, composto da sei episodi che educano a un uso responsabile della risorsa idrica.