illustration-faq Created with Sketch.

È richiesto un deposito cauzionale quando attivo la fornitura?

È richiesto un deposito cauzionale quando attivo la fornitura?

Il fornitore si riserva la facoltà di richiedere un deposito cauzionale all’attivazione della fornitura. Questo a garanzia del corretto adempimento degli obblighi contrattuali. In ogni caso, il deposito cauzionale non è previsto per pagamenti tramite pagamento con addebito su conto corrente bancario (SEPA) o carta di credito ricorrente.

La cauzione sarà pari all’importo stimato per due mesi di fornitura. L’importo ti verrà comunque restituito, eventualmente maggiorato degli interessi legali maturati, con l’ultima fattura di chiusura. Il deposito cauzionale verrà invece trattenuto – tutto o in parte - nel caso in cui non avessi ancora pagato alcune fatture, perché servirà a coprirne l’importo. 

Condividi