Come Pulsee Luce e Gas siamo un soggetto terzo del tutto estraneo al servizio di streaming online denominato Pulsler. Avvisiamo che pertanto non potremo dare seguito ad eventuali segnalazioni e/o richieste. Clicca per approfondire. >>
ico-close
  • News & Media
  • >
  • Trucchi e consigli per una casa fresca anche in estate

Trucchi e consigli per una casa fresca anche in estate

17/08/2023

Trucchi e consigli per una casa fresca anche in estate

Sapere come mantenere la casa fresca in estate è indispensabile, non solo per il benessere e per la salute, ma anche per risparmiare, evitando un uso eccessivo degli impianti di condizionamento e dei climatizzatori.

Esistono infatti molte alternative al condizionatore, semplici da mettere in atto, naturali e a costo zero, che permettono di avere una casa sempre fresca, accogliente e confortevole anche nei mesi più caldi e nelle estati particolarmente roventi.

Senza dimenticare, inoltre, quelli che sono gli aspetti ambientali: evitare, o almeno ridurre, l’uso dei climatizzatori è una scelta sicuramente sostenibile e positiva anche per l’ecosistema. Ovviamente, in alcune situazioni l’aria condizionata potrebbe rivelarsi necessaria, tuttavia, anche in questo caso, basta seguire qualche piccolo accorgimento per tenere la casa fresca in estate limitando al minimo l’uso dell’impianto di climatizzazione.

Come tenere la casa fresca in estate senza climatizzazione

Tenere una casa fresca in estate evitando di installare un impianto di condizionamento è possibile? Certo: è sufficiente prestare attenzione a poche e semplici regole per migliorare notevolmente il clima e la temperatura di casa durante la stagione calda, senza sostenere la spesa di un condizionatore e in maniera del tutto naturale.

Riparare terrazzi, verande e balconi dalla luce

Ad esempio, in presenza di un terrazzo, di una veranda o anche di un piccolo balcone, le piante rampicanti, quali possono essere edera, vite canadese, kiwi o altro, rappresentano un ottimo sistema per raffrescare la casa e diffondere un’ombra intensa, fresca e gradevole. Se lo spazio è molto ampio, si può pensare di allestire un vero e proprio pergolato, in alternativa è sufficiente una rete fissata alla parete dove lasciare che la pianta salga, creando una parete verde e gradevole anche da vedere.

Sul terrazzo, un grande ombrellone, una vela o le classiche tende da sole rendono l’ambiente fresco e piacevole e donano un tocco di originalità e di eleganza alla casa.

In commercio si trovano tende da sole in materiale tecnico che garantiscono ombra e isolamento termico, possono essere lasciate sempre distese e consentono di utilizzare lo spazio esterno anche nei giorni di pioggia.

Coibentare soffitte e mansarde

Negli spazi mansardati, nelle soffitte e negli spazi sottotetto è importante anche la presenza di una buona coibentazione che, oltretutto, rappresenta un investimento e permette di aggiungere valore all’immobile. Inoltre, questo tipo di intervento talvolta permette di accedere ad interessanti incentivi e agevolazioni fiscali e di risparmiare.

Tenere sempre aperte porte e finestre

Se la casa possiede numerose finestre, il consiglio è quello di aprirle, abbassando le tapparelle o chiudendo gli scuri e aprendo anche le porte interne, per favorire la circolazione dell’aria ed evitare che le stanze si scaldino troppo. Anche la presenza di tende schermanti può contribuire a ridurre l’ingresso della luce e a rendere la casa più fresca.

È bene anche evitare, quando possibile, di accendere le luci e di lasciare elettrodomestici e dispositivi elettronici in stand-by, poiché generano sempre un po’ di calore.

Ricorrere ad un ventilatore

Se la ventilazione naturale è scarsa o insufficiente, un dispositivo economico e a basso impatto ambientale è il ventilatore.

Le grandi pale a soffitto sono ideali per corridoi e stanze molto ampie, tuttavia la grande varietà di ventilatori che il mercato propone consente di soddisfare ogni genere di esigenza.

Il movimento del ventilatore genera una lieve corrente d’aria, è silenzioso, non comporta effetti refrigeranti, non ha alcun impatto sull’ambiente e in molte situazioni rappresenta una valida alternativa al condizionatore.

Aria condizionata: è dannosa?

Molti considerano il climatizzatore la soluzione più efficace per mantenere fresca la casa in estate, tuttavia, in alcuni casi, soprattutto negli ambienti con poche finestre o dove la temperatura è davvero molto elevata, si rivela una scelta necessaria.

Quando l’aria condizionata diventa un’esigenza, è naturale chiedersi se può effettivamente essere dannosa per la salute, considerando che in estate non è raro prendersi raffreddori e influenze proprio a causa dagli sbalzi di temperatura provocati dai condizionatori.

A tale riguardo, è importante capire che climatizzatori e impianti di condizionamento non sono per niente dannosi se vengono usati con moderazione e per chi soffre molto il caldo rappresentano un valido aiuto per mantenere la casa fresca evitare malesseri e problemi di salute.

Per contrastare i possibili effetti collaterali dell’aria condizionata, si consiglia di non raffreddare troppo l’ambiente, impostando una temperatura di circa 4 gradi inferiore a quella esterna.

Anche gli impianti di climatizzazione consentono di usufruire di riduzioni e altri incentivi che evitano una spesa molto elevata, soprattutto per i modelli con pompa di calore, che possono essere usati nei mesi più freddi anche come elemento riscaldante.