Artboard 112 copy 55
Come Pulsee Luce e Gas siamo un soggetto terzo del tutto estraneo al servizio di streaming online denominato Pulsler. Avvisiamo che pertanto non potremo dare seguito ad eventuali segnalazioni e/o richieste. Clicca per approfondire. >>
ico-close
illustration-faq Created with Sketch.

Sollecito di pagamento della fornitura energetica, cosa devi fare

Sollecito di pagamento della fornitura energetica, cosa devi fare

Se hai ricevuto un sollecito, vuol dire che risulta un mancato pagamento a nome tuo.

Questo accade solitamente quando il pagamento impostato tramite la modalità scelta in fase di attivazione non è andato a buon fine.
Le cause possono essere diverse, ma tra le più frequenti c'è lo scoperto del conto sul quale si ha fatto l'addebito, la carta di credito scaduta oppure un credito insufficiente sull'account Satispay.

In ogni caso non sarà possibile effettuare l’addebito automatico e la fattura risulterà non pagata, quindi il sistema automaticamente invierà un bollettino MAV - in via totalmente eccezionale, perché questa modalità di pagamento è accettata solo temporaneamente. In alternativa al MAV potrebbero essere inviate le coordinate per eseguire un bonifico bancario a saldo della fattura non pagata.

Se ancora non dovesse risultare effettuato il pagamento, al primo sollecito, inviato via sms o mail, seguirà il secondo, o costituzione in mora, inviato tramite raccomandata o posta elettronica certificata. Da questo momento avrai quindici giorni per saldare l’importo dovuto, altrimenti nel giro di tre giorni verrà inoltrata la richiesta di cessazione della fornitura di luce e/o gas. Troverai comunque le fatture ancora da saldare nella sezione Bollette e pagamenti della tua fornitura e le modalità di pagamento utilizzabili, ovvero bonifico e carta di credito.

Condividi

share facebook
share twitter