Artboard 112 copy 55
Come Pulsee Luce e Gas siamo un soggetto terzo del tutto estraneo al servizio di streaming online denominato Pulsler. Avvisiamo che pertanto non potremo dare seguito ad eventuali segnalazioni e/o richieste. Clicca per approfondire. >>
ico-close
illustration-faq Created with Sketch.

Cos’è il bonus sociale gas e luce?

Cos’è il bonus sociale gas e luce?

Uno sconto sulle spese annuali di luce e gas

Il Governo e ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), hanno introdotto, a partire dal 2009, il Bonus elettrico, per ridurre le spese relative al consumo di energia elettrica delle famiglie in condizioni di disagio economico e/o fisico e, successivamente, il Bonus gas per le famiglie in condizioni di disagio economico.

Il bonus viene erogato tramite uno sconto sulla fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale.

Per maggiori informazioni visita le pagine relative al Bonus per disagio economico e al Bonus per disagio fisico sul sito ARERA o chiama il n° verde 800.166.654.

Bonus elettrico

Che cos'è?

Per le famiglie in stato di disagio economico è stato predisposto un bonus sociale per le spese annuali relative alla fornitura di energia elettrica, per un solo POD, al fine di ridurre l’impatto economico. La compensazione si applica sotto forma di sconto in bolletta, che verrà applicato dal venditore una volta ricevuti i dati dal Sistema Informativo Integrato (SII).

È possibile ottenere il bonus anche in caso di disagio fisico, ovvero se all’interno del nucleo familiare è compresa una persona le cui gravi condizioni di salute richiedano l’uso di apparecchiature salvavita alimentate ad energia elettrica.

Se persistono i requisiti necessari i bonus sono cumulabili tra di loro e con il Bonus gas.

Chi può ottenerlo?

In caso di disagio economico possono ottenere il bonus i clienti domestici intestatari di un contratto di energia elettrica per l’abitazione di residenza e appartenenti:

  • ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 9.530 euro
  • ad un nucleo familiare con più di 4 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro

In caso di disagio fisico possono ottenere il bonus i clienti domestici affetti da grave malattia o presso i quali viva una persona costretta ad utilizzare apparecchi elettromedicali salvavita. Il bonus viene concesso indipendentemente dalla fascia di reddito del richiedente.

Come si ottiene?

In caso di disagio economico, sarà sufficiente che ogni anno, a partire dal 1° gennaio 2021, il cittadino/nucleo familiare presenti la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l'attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni sociali agevolate (es.: assegno di maternità, mensa scolastica, bonus bebè ecc.), e ottenga un'attestazione di ISEE entro la soglia di accesso ai bonus.

In caso di disagio fisico, è necessario presentare al Comune di residenza del titolare della fornitura (anche se differente dal malato) o presso un altro ente designato dal Comune (CAF, Comunità montane):

  • un certificato ASL che attesti:
    • la situazione di grave condizione di salute;
    • la necessità di utilizzare le apparecchiature elettromedicali per supporto vitale;
    • il tipo di apparecchiatura utilizzata e le ore di utilizzo giornaliero;
    • l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata;
  • il documento di identità e il codice fiscale del richiedente e del malato se diverso dal richiedente;
  • l’apposito modulo per la richiesta del bonus compilato.

 

Bonus gas

Che cos'è?

Per le famiglie in stato di disagio economico è stato predisposto un bonus sociale per le spese annuali relative alla fornitura di gas, per un solo PDR, al fine di ridurre l’impatto economico. La compensazione si applica sotto forma di sconto in bolletta, che verrà applicato dal venditore una volta ricevuti i dati dal Sistema Informativo Integrato (SII).

Se persistono i requisiti necessari il bonus è cumulabile con quello per la fornitura di energia elettrica in caso di disagio economico e/o fisico.

Chi può ottenerlo?

Possono ottenere il bonus i clienti domestici intestatari di una fornitura individuale di gas naturale o coloro che utilizzano un impianto di tipo condominiale nel luogo di residenza.

Altri requisiti sono:

  • misuratore di classe non superiore a G6
  • nucleo familiare con indicatore ISEE inferiore a 9.530 euro
  • nucleo familiare con almeno 4 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro

Come si ottiene?

Sarà sufficiente che ogni anno, a partire dal 1° gennaio 2021, il cittadino/nucleo familiare presenti la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l'attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni sociali agevolate (es.: assegno di maternità, mensa scolastica, bonus bebè ecc.) e ottenga un'attestazione di ISEE entro la soglia di accesso ai bonus.

Condividi

share facebook
share twitter